- reset +

Escursioni

L'associazione organizza

escursioni alternative

su richiesta per:

- CERVETERI

- TARQUINIA

- CIVITA CASTELLANA

Per informazioni:

info@irasenna.org

 

 

 

Tomba dei Dolii

PDFStampaE-mail

 

La seconda tomba, in senso cronologico, del tumulo II è quella dei Dolii. Il Mengarelli aveva conservato in loco il corredo, rinvenuto  nelle 2 camere della tomba principale, creando un piccolo museo nella necropoli.

Un malaugurato furto ne segnò la fine, e non venne ripristinato neanche dopo il recupero degli oggetti rubati. E questo è un vero peccato, perché un corredo funerario perde il suo fascino, dietro i vetri di una bacheca.

Le sagome degli oggetti, dai colori resi vivi dall’ambiente umido della tomba, in perfetta simbiosi con gli spazi e le linee architettoniche dei sepolcri, creano un insieme tipico e sempre diverso di un’epoca, che si perde lontano dalla necropoli. Non a caso, l’apertura di una tomba e la vista degli oggetti del corredo, posti sulle banchine, suscitano emozioni che si ricordano per sempre, spesso per più generazioni.

La tomba è corredata anche da 2 camere laterali, di cui quella di destra, intatta, fu aperta il 13 aprile 1910, alla presenza dell’ambasciatore Tittoni, del principe Ruspoli e altre personalità romane.

Il corredo recuperato è uno dei più ricchi di oggetti d’oro, ritrovati dal Mengarelli. Ciò conferma che le sepolture  delle camere laterali non sono da attribuire a personaggi minori della famiglia e tanto meno a servi.  
Annunci
Banner Connect